Dazi doganali supplementari sulle importazioni di determinati prodotti originari degli Stati Uniti d’America.

28 maggio, 2017 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

regolamento ue

Come noto, il Regolamento (CE) n. 673/2005 del Consiglio, del 25 aprile 2005 ha istituito dazi doganali supplementari sulle importazioni di determinati prodotti originari degli Stati Uniti d’America come misura ritorsiva contro il rifiuto da parte degli USA di modificare il cd. “Byrd amendment”, ossia la legge che concede agli esportatori americani il diritto di beneficiare su base annua degli introiti derivanti dai dazi antidumping e compensativi percepiti, di fatto avvantaggiandoli rispetto ad altri competitors stranieri. In particolare l’UE è stata autorizzata dall’Organizzazione Mondiale del Comemrcio ad istituire un dazio doganale supplementare ad valorem sulle importazioni di determinati prodotti originari degli Stati Uniti d’America a partire dal 1° maggio 2005. La Commissione europea ha il compito di rivedere annualmente il livello del dazio in questione per adeguarlo all’entità del danno causato alle imprese UE.
Il Regolamento in oggetto modifica di conseguenza il regolamento (CE) n. 673/2005, fissando il dazio ad valorem nella misura del 4,3 %, in aggiunta al dazio doganale ordinario applicabile sulle merci in oggetto.

Il Regolamento è disponibile al seguente  link